Ottobre 2019

Fino a che ci saranno interessi economici in gioco, non si potrà mai parlare di pace. Fino a che non ci sarà giustizia, non si potrà parlare di pace. La pace va organizzata. Adesso, subito.#Siria#Turchia#coniprofughisiriani#MinisteroDellaPace

Pubblicato da Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII su Giovedì 10 ottobre 2019

Fino a che ci saranno interessi economici in gioco, non si potrà mai parlare di pace. Fino a che non ci sarà giustizia, non si potrà parlare di pace. La pace va organizzata. Adesso, subito.

Perchè c’è bisogno di un Ministero della Pace?

Il vento favorevole, puntata del 10 ottobre 2019

Settembre 2019

L’intervento di Giovanni Ramonda, Presidente dell’ass. Comunità Papa Giovanni XXIII, durante l’evento parallelo “Building peace and reconciliation through the creation of a Ministry of Peace”, nella Quarantaduesima Sessione del Consiglio dei Diritti Umani del settembre 2019, alla vigilia della giornata internazionale ONU sulla Pace, venerdì 20 settembre 2019

La Missione permanente presso le Nazioni Unite della Repubblica di San Marino e la Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII organizzano il convegno  “Building peace and reconciliation through the creation of the Ministry of Peace” – side event che si terrà venerdì 20 settembre 2019 dalle 11.30 alle 13 al Palazzo delle Nazioni di Ginevra.

La Difesa del popolo riporta il comunicato: Lettera aperta del presidente Ramonda al premier incaricato. “Solo costruendo giorno dopo giorno la Pace si genera un tessuto sociale positivo, in grado di superare le forze disgreganti e le crisi, di reagire alle spinte violente e di affermare il valore sommo della dignità umana”

Vita propone una riflessione sulla necessità per la politica italiana di affrontare temi etici con serietà, operando delle scelte lungimiranti e coinvolgendo i cittadini per venire incontro “alle loro esigenze reali e quotidiane”. A tal proposito, si cita la proposta di Giovanni Paolo Ramonda circa l’istituzione del Ministero della Pace, come esempio positivo di un rinnovato impegno per la costruzione di un progetto politico fondato sul rispetto di valori etici fondamentali.

Politicainsieme riporta l’intervista a Giovanni Paolo Ramonda, in cui si affronta anche il tema del Ministero Pace

Intervista di interris a Giovanni Paolo Ramonda sulla lotta alla cultura dello scarto, le migrazioni, la difesa del diritto alla vita:  Ramonda ha scritto “una lettera al premier Conte chiedendo l’istituzione del Ministero della Pace, perché […] i giovani ci chiedono una società giusta, pacifica, non violenta, dove ognuno possa contribuire al bene comune”.

Luglio 2018

A Bergamo, il ciclo di iniziative in preparazione alla Marcia Perugia Assisi, organizzate dal Coordinamento Provinciale Bergamasco degli Enti Locali per la Pace e  della Rete della Pace di Bergamo, si chiuderà il 28 settembre con il convegno “Ministero della Pace. Una scelta di governo